Inizia la raccolta della Lenticchia

La prima raccolta della lenticchia dopo il sisma del 2016

La raccolta della Lenticchia è iniziata anche quest’anno.
A Castelluccio il prima raccolto della lenticchia dopo gli eventi sismici del 2016.
Le enormi difficoltà a cui sono andati incontro gli agricoltori durante la semina è tempo superato, ora è tempo del raccolto, in questi giorni entreranno in azione sul Pian Grande, e a seguire il Pian Perduto, i mezzi delle aziende agricole, le falciatrici a motore, i ranghinatori e le mietitrebbie.
Il primo agosto, alla presenza dei vertici di Coldiretti nazionali e regionali, si inizierà il lavoro di mietitura della lenticchia, una segno non piccolo per il martoriato paese.

Le macerie sono tutte ancora ben visibili nel borgo, tutto sembra fermo ai giorni del sisma del 2016, eppure a Castelluccio si riparte, la semina e oggi la raccolta della lenticchia come simbolo di continuità.
La raccolta della lenticchia quest’anno non sarà sicuramente delle migliori, oltre le ferite ancora aperte, la siccità ha causato non pochi danni, si prevede una perdita di circa il 30% del raccolto rispetto agli anni precedenti, non si dovrebbero superare i 3.000 quintali di lenticchia raccolti.

“È un giorno molto importante che segna un altro momento di ripartenza di questo territorio ferito dal sisma, e dà una nuova speranza per il futuro”, ha detto Gianni Coccia, portavoce degli agricoltori della zona.

La Lenticchia di Castelluccio Igp, quest’anno festeggia il ventennale dal riconoscimento comunitario, la lenticchia alimenta un indotto economico ed occupazionale importantissimo per Castelluccio e svolge un effetto traino per il turismo e l’intero settore agroalimentare del territorio.

Solo con una tua donazione tutto questo può proseguire

Aiutaci a portare avanti i nostri progetti, sostieni noi e le aziende di Castelluccio e Norcia

Leggi Tutto